Per alcune società multinazionali è necessario mantenere un impiegato straniero negli Stati Uniti per un periodo di tempo prolungato. Con le limitazioni imposte al periodo di ammissione, i lavoratori sono garantiti da visti temporanei non immigranti, è normale che un soggiorno di sei o sette anni negli Stati Uniti non sia sufficiente per raggiungere gli obiettivi della loro impresa commerciale. Questo è il motivo per cui, in base alle crescenti richieste del mercato statunitense, un datore di lavoro statunitense può presentare una petizione per mantenere un impiegato straniero per una durata illimitata di tempo tramite una carta verde. Senza un simile vantaggio, l'economia degli Stati Uniti e posti di lavoro per altri lavoratori statunitensi legittimi potrebbero essere danneggiati senza il lavoratore straniero.

La terza categoria del visto EB-1, a volte considerata EB-1C, è disponibile come opzione per un dipendente straniero che cerca una residenza permanente negli Stati Uniti. La categoria visti EB-1 per i manager o dirigenti multinazionali presenta requisiti simili per ammissibilità come Visto L-1 per trasferimenti intracompany multinazionali. Simile al L-1, per qualificare un datore di lavoro degli Stati Uniti deve presentare una petizione con l'USCIS al fine di richiedere l'impiego permanente del dipendente esecutivo o manageriale. Tuttavia, non è necessario che il dipendente sia in stato L-1. Alcuni dei requisiti tipici per un L-1 sono applicabili anche alla categoria dei visti EB-1C: 

1. Il dipendente deve aver lavorato all'estero per un'organizzazione qualificata che è in qualche modo affiliata con il potenziale datore di lavoro degli Stati Uniti per un periodo continuativo di 1 anno nei precedenti 3 anni precedenti all'ammissione del dipendente negli Stati Uniti.

2. Il potenziale datore di lavoro statunitense deve essere collegato alla società estera in cui il dipendente ha lavorato.

Una differenza fondamentale tra la categoria dei visti L-1 e la categoria EB-1 correlata è che EB-1 è disponibile solo per le persone che devono essere impiegate negli Stati Uniti in una posizione "esecutiva" o "manageriale", nonché se quelli detenevano posizioni simili mentre all'estero per la società affiliata. Pertanto, ciò potrebbe influire sui dipendenti che si trovano in stato di L-1B, soprattutto se erano idonei come dipendenti multinazionali con conoscenze specialistiche. È per questo motivo che alcuni lavoratori del visto L-1B possono cercare di cambiare il loro status nella categoria L-1A (prima degli ultimi 6 mesi del loro quinto anno di status L). Questo è fondamentale, perché se un dipendente L-1B può convertire in stato L-1A, il loro periodo di ammissione negli Stati Uniti può essere massimo di 7 anni. Questo è più tempo per cercare una residenza permanente.

Un altro requisito per la petizione multinazionale Green Card EB-1 è che la società statunitense sia impegnata in attività operative e operative per non meno di un anno prima di presentare una petizione a USCIS. Questo è diverso da una petizione L-1, che può essere concessa a una start-up.  

Considerare se cercare una Green Card multinazionale EB-1 dipenderà dal fatto se il dipendente può documentare i materiali necessari che USCIS richiederà, così come spiegare le mansioni della posizione come interpretate da anni di intuizioni normative e giurisprudenziali. Secondo il nostro Esperto certificato nella legge sull'immigrazione, che ha depositato e ottenuto l'approvazione per centinaia di petizioni multinazionali, gli standard imposti su un EB-1 sono più difficili di un L-1. Per ulteriori informazioni, non esitate a Contattaci per una valutazione iniziale gratuita.

[PrintFriendly]